Chain 2 e contatori intelligenti: fanno risparmiare?

Non è solo il nuovo canale di comunicazione progettato sulla base dei contatori intelligenti di ultima generazione Open Meter. La Chain 2 consente una reale integrazione e comunicazione tra il contatore e i sistemi domotici in casa, nonché con l’utente finale. Una vera rivoluzione per il mercato elettrico ed elemento sempre più importante per la gestione di una casa intelligente.

Chain 2: che cos’è?

È finita l’era dei contatori che si limitavano a leggere i dati sull’utilizzo di energia. È arrivato il momento di sfruttare meglio le informazioni a disposizione e di interagire con i contatori stessi. Proprio per questo entra in gioco la Chain 2, una delle funzionalità più innovative rispetto agli smart meter, ormai sempre più diffusi nelle case e nelle aziende degli italiani.

Se l’Open Meter rappresenta la nuova frontiera del risparmio energetico, la Chain 2 è il canale che lo rende effettivamente possibile.

Il canale di comunicazione Chain 2 opera su onde convogliate (PLC-C) e collega il contatore intelligente con i Dispositivi Utente (apparati di domotica), in conformità con quanto richiesto dall’Autorità di regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA). In pratica, attraverso il canale, i dati rilevati dal contatore arrivano ai sistemi di domotica dell’utente, in near real time (quasi tempo reale). Le informazioni sull’andamento del consumo sono quindi a disposizione dell’utente quasi immediatamente, che di conseguenza aumenta la propria consapevolezza energetica e può adeguare il proprio approccio all’utilizzo di energia.

I servizi di comunicazione tramite Chain 2 sono attivabili solo per forniture in bassa tensione che utilizzano un contatore smart meter 2.0.

Ma cosa si intende per Dispositivi Utente? Alfa by Sinapsi ne è un esempio e rappresenta il punto di collegamento tra il contatore 2.0 Open Meter e l’utente. Grazie ad Alfa by Sinapsi è possibile non solo avere un quadro completo del proprio comportamento energetico, ma anche risparmiare denaro e dare una mano concreta all’ambiente.

Chain 2 Full 2.0

Dal 15 marzo 2021 è disponibile Chain 2 Full 2.0, che recepisce in toto la normativa tecnica CEI. Questa prevede l’introduzione di una nuova versione della comunicazione tramite il canale Chain 2:

  • CEI TS 13-82, “Sistemi di misura dell’energia elettrica – Comunicazione con i dispositivi utente – Parte 1: Casi d’uso”
  • CEI TS 13-83, “Sistemi di misura dell’energia elettrica – Comunicazione con i dispositivi utente – Parte 2: Modello dati e livello applicativo”
  • CEI TS 13-84, “Sistemi di misura dell’energia elettrica – Comunicazione con i dispositivi utente – Parte 3-1: Profilo protocollare PLC nella banda 125 kHz – 140 kHz (banda C)”

Chain 2: vantaggi e obiettivi

Le opportunità derivanti dall’utilizzo di un contatore intelligente e della Chain 2 sono numerose, ma spesso non vengono sfruttate a dovere. Le problematiche possono derivare da una limitata e frammentaria disponibilità dei dati, così come da una mancata standardizzazione e regolamentazione dei dati da gestire. Alcuni Paesi, in cui non sono rare tali situazioni, strizzano l’occhio alla tecnologia adottata in Italia, che sta già portando risultati tangibili.

Ad esempio, in una casa intelligente, ogni Dispositivo Utente – come Alfa by Sinapsi – può ricevere e utilizzare i dati rilevati e trasmessi dall’Open Meter: dati di consumo e di produzione di energia; segnalazioni relative alle interruzioni del servizio elettrico o al superamento dei limiti di potenza.

Grazie alla Chain 2 ogni utente può raggiungere completa consapevolezza dei propri consumi domestici e degli impianti di generazione da fonti rinnovabili.

Questo canale di comunicazione, infatti, può supportare la diffusione di diversi servizi a valore aggiunto, come:

  • gestione di tariffe personalizzate
  • peak shaving, ovvero la possibilità di rimuovere i picchi nei consumi energetici
  • demand response, ovvero la possibilità di modificare il livello di potenza attiva prelevata dalla rete elettrica in base all’andamento, in quel momento, della domanda e dell’offerta di energia

I vantaggi della Chain 2 non riguardano solo i privati, ma anche le PMI, le grandi imprese e le Pubbliche Amministrazioni che, attraverso i Dispositivi Utenti, possono raccogliere informazioni dettagliate sui propri consumi. Di conseguenza, hanno maggiori possibilità di ottimizzare i cicli produttivi e l’andamento energetico di tutte le proprie strutture.